« Gli sfondi della settimana | Principale | Manara e il Sole24Ore »

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

VQ

Ho perso un carissimo amico, un anno e mezzo fa, per una terribile malattia. Non ho mai cancellato il suo numero. Non ci si riesce.

giallotitti

Sono convinta che le persone che non sono più tra noi (fisicamente) ci osservano da altri "osservatori": altre dimensioni spazio/tempo. Chissà!!
In passato mi è capitato di percepire l'odore intenso di medicinali e malattia che circondava l'ultimo periodo di vita della nonna. E questo è successo molto tempo dopo il decesso della nonna.

http://giallotitti.blog.kataweb.it/

cristina

è che quando potremmo, raramente ci soffermiamo un attimo di più con chi ci vuole (VERAMENTE!) bene...
dopo, è ormai troppo tardi.

giallotitti

Cristina, è vero quel che dici, ma io credo che la magia dell'esistenza non si esaurisca soltanto in una dimensione prettamente fisica. C'è dell'altro, anche se non so bene cosa significhi questo!

cristina

certo!, che "c'è dell'altro", su questo NON ho dubbi; solo che, a volte, i rimorsi un pò mordicchiano.

marckuck

che tenerezza, caspita...

lavinia

E' sempre così, quando una persona cara non c'è più si pensa a tutte le volte che gli abbiamo dedicato poca attenzione. E' un senso di colpa che ci perseguita.

Ultime-Notizie.eu

Considero questo un bel gesto per ricordarci ogni giorno mentre scorriamo la nostra rubrica le persone che ci mancano.

http://www.ultime-notizie.eu

lanasmooh

ciao vladbad,
il 19 maggio del 2004 è mancata una persona a me molto cara, una specie di fratello maggiore, ed è mancata all'improvviso
ci sentivamo quotidianamente, più volte al giorno
quando non ha risposto, non so perché, ma mi sono immediatamente preoccupata
forse in qualche modo avevo registrato inconsciamente dei segnali che avrebbero potuto farmi capire cosa stava accadendo, anche se eravamo a seicento chilometri di distanza
hanno trovato il suo cellulare e l'hanno spento
e io ho continuato a chiamare tutta la notte, anche dopo che la notizia era diventata ufficiale
il numero non ce l'ho più in memoria, perché lo vedevo e non riuscivo a non chiamare e il cellulare era, ovviamente staccato, e ogni volta piangevo
a quella persona ho dedicato un libro e ogni giorno, ogni volta che digito una password, io penso a quella persona

non credo nell'aldilà, purtroppo, e non credo in niente di metafisico
l'eternità dura l'attimo in cui ci siamo, e tutti gli attimi, successivi, in cui qualcuno ci ricorda
ecco, io faccio il mio microscopico contributo, per garantire la microscopica eternità a quella persona (lo Z.)

cordialmente,
LS

Ho perso mia moglie e non cancellerò MAI il suo numero dalla rubrica del mio cellulare. Poi un giorno o l'altro ci sarà qualche stupido problema alla sim ed il numero andrà perso. Mai, purtroppo non esiste.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Carosello

Disclaimer e Privacy

  • Questo blog non è una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Eventuali marchi e immagini relative sono protette da copyright e sono proprietà dei rispettivi marchi. Qualora gli autori o i detentori di diritti volessero rimuovere il materiale di loro proprietà eventualmente presente su questo blog, basta che lo richiedano scrivendo a vladimiro.dagostino@gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i commenti e i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi. Questo sito (di proprietà di TypePad) utilizza solo cookie tecnici, necessari a favorire la navigazione, non vengono quindi utilizzati per scopi ulteriori.
Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2005
La mia foto

Pinterest