« Confucio | Principale | Scommettiamo Che? »

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Manfredi

Il discorso è complesso. Se è vero che col peer to peer si può scoprire un sacco di bella musica, è altrettanto vero che sta creando un fenomeno di assuefazione pazzesca.

Ormai c'è gente che scarica decine di dischi la settimana, molti dei quali li ascolta poco e male. E questo non va bene.

Poi ci sarebbero da fare tante considerazioni sul costo dei cd, sull'assurdità di certi sistemi (il copy control dei cd, gli spyware e i virus messi all'interno degli album, gli spam causati dagli stessi album major, le denunce indiscriminate e la perdita del diritto alla riservatezza) ma ci perderemmo una giornata...

Scat

già il discorso è complesso... io scarico musica... ascolto e poi compro il cd, amo avere gli originali, MA... possibile che, ad esempio, l'iva sui cd sia al 20% e sui libri al 4% non è cultura comunque? ...almeno gli ebook non stanno avendo un gran successo perchè il piacere di toccare le pagine di carta esiste ancora... ...ma è così complesso questo discorso... un saluto vlad.

alberto

certo che il discorso è complesso: se è assolutamente vero che l'artista ha diritto di trarre un profitto dalla sua creazione, non vuol dire che questo profitto deve essere necessariamente quanto una persona normale non potrebbe guadagnare neppure vivendo venti vite. Se il p2p serve anche per ridimensionare un po' quel mondo fantasmagorico che è lo spettacolo, ben venga. Forse l'arte (quella vera, con la a minuscola) ne guadagna

I commenti per questa nota sono chiusi.

Carosello

Disclaimer e Privacy

  • Questo blog non è una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Eventuali marchi e immagini relative sono protette da copyright e sono proprietà dei rispettivi marchi. Qualora gli autori o i detentori di diritti volessero rimuovere il materiale di loro proprietà eventualmente presente su questo blog, basta che lo richiedano scrivendo a vladimiro.dagostino@gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i commenti e i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi. Questo sito (di proprietà di TypePad) utilizza solo cookie tecnici, necessari a favorire la navigazione, non vengono quindi utilizzati per scopi ulteriori.
Blog powered by Typepad
Iscritto da 07/2005
La mia foto

Pinterest